Come pulire un foam roller: consigli pratici e info

Il foam roller è un rullo che viene utilizzato per l’automassaggio, l’esecuzione di alcuni esercizi ginnici e in ambito fisioterapico. Il suo uso si è sviluppato su larga scala dopo che la sua nascita è stata legata all’ambito medico. Esso infatti viene usato principalmente per il recupero muscolare dopo un’operazione o un incidente.

Successivamente ci si è resi conto che questo strumento poteva essere di grande aiuto anche in altre situazioni ed infatti il suo utilizzo è stato sdoganato.

Ad oggi potete trovare il prodotto in palestra, principalmente nei corsi di pilates o yoga, e usarlo in ambito domestico sia per gli esercizi ginnici che per l’automassaggio.

Cos’è l’automassaggio?

L’automassaggio non è altro che il massaggio fatto a se stessi. Questa pratica è molto rilassante perchè ci permette di decontratturare i muscoli e sciogliere le tensioni di ogni giorno. Il rullo sfrutta il peso del nostro corpo per massaggiare in modo efficace ma delicata la zona interessata. Se, ad esempio, volete massaggiare il collo vi basterà posizionare lo strumento per terra e stendervi in maniera tale da poggiare il collo sul rullo. A questo punto dovrete muovervi in avanti e all’indietro e questo movimento farà ruotare il rullo che massaggerà la zona interessata.

Che utilità ha il rullo per la ginnastica e gli esercizi?

L’utilizzo del rullo in palestra è utile perchè va ad aggiungere all’esecuzione dell’esercizio una difficoltà in più. Se effettuiamo un esercizio con il rullo dovremo, oltre a fare attenzione alla corretta esecuzione dell’esercizio richiesto, stare attenti anche a non cadere. Il rullo infatti ci fornisce l’instabilità che ci spinge a tendere gli addominali e i muscoli in modo da non cadere. La tensione del muscolo lo tonificherà e renderà in generale l’esercizio più intenso.

Inoltre questo strumento è molto usato per le lezioni di pilates e yoga. Il rullo anche in questo caso ha una funzione di appoggio.

Quanto costa un foam roller?

Il costo di un rullo per il massaggio è contenuto. In linea generale possiamo inserire il prodotto in una fascia di prezzo medio/bassa. Il costo dipende comunque dalle caratteristiche del prodotto. In base alla consistenza, alla dimensione e al tipo di superficie il prodotto potrà costare di più o di meno.

Come pulire un rullo per la schiena?

Il foam roller è realizzato in schiuma viscoelastica o in poliuretano espanso. Due materiali dalla consistenza morbida con la peculiarità di ritornare sempre alla loro forma originale, nonostante la pressione alla quale sono sottoposti.

Questo materiale ha anche la caratteristica di essere impermeabile, per questa ragione il rullo non ha bisogno di una eccessiva manutenzione. Esso infatti dovrà essere pulito semplicemente con un panno umido che vi aiuterà ad eliminare la polvere ed eventualmente qualche macchia.

Il consiglio che possiamo darvi è di usare il rullo in maniera esclusiva. Quando lo acquistate per l’automassaggio o per i vostri esercizi domestici, è consigliabile evitare che venga usato da più persone. Quando questo non è possibile è bene pulirlo ogni volta che lo si usa, sia prima che dopo.

Se usate il rullo della palestra fate in modo che questo non venga a contatto diretto con la pelle. Usate, se possibile una asciugamano. In alternativa potete comunque pulirlo con una salviettina igienizzante prima di iniziare il vostro allenamento.

 

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
Rulli per la Schiena