Consigli per la scelta dei foam roller ad alta densità: quali acquistare? Guida ai prodotti e consigli di valutazione

No products found.

Il rullo per la schiena, chiamato anche foam roller è uno strumento di grande utilità in ambito sportivo e fitness. Esso è usato infatti come attrezzo per la realizzazione di diversi esercizi ginnici, ed è di grande aiuto sia per il defaticamento che per il riscaldamento prima di una sessione sportiva.

Il foam roller nasce come utensile per il recupero muscolare fisioterapico. Esso infatti aiuta nella realizzazione di esercizi per il recupero del tono muscolare che risultano fondamentali dopo un’operazione oppure un incidente.

Il suo utilizzo si è però ampliato ed infatti oltre a questa modalità di utilizzo possiamo trovare questo attrezzo in molte palestre, centri ginnici e anche in casa di chi pratica ginnastica in ambito domestico.

Le funzionalità del rullo sono perciò da elencarsi in questo modo:
  • recupero muscolare
  • riscaldamento pre allenamento
  • defaticamento post allenamento
  • automassaggio rilassante
  • massaggio drenante 
  • esecuzione di esercizi a corpo libero

In base allo scopo di utilizzo, però, esistono diversi modelli di foam roller che si differenziano in base alle caratteristiche estetiche e tecniche.

Quali caratteristiche devo valutare prima dell’acquisto di un foam roller?

Le caratteristiche che possono mutare nella struttura del rullo sono le seguenti:
  • forma 
  • dimensione
  • superficie 
  • densità

Il foam roller standard, il classico, ha una forma cilindrica che infatti ne permette la rotazione. Esistono però anche altre forme che nel tempo sono state ideate per rispondere ad alcune esigenze particolari. Esiste ad esempio il bastone, che serve per il massaggio al collo o per quello drenante. La forma è proprio simile a quella di un bastone, dove al centro ci sono tre palline rotanti dotati di piccoli spuntoni mentre alle estremità ci sono degli spazi che possono essere definiti manici e che servono appunto per mantenere il bastone e procedere al massaggio. Questa versione è stata pensata per massaggiare le zone meno estese del corpo e per chi non ha modo di usare il rullo nel modo classico e preferisce gestire il massaggio con le mani.

La dimensione di un rullo classico è di circa trenta centimetri di lunghezza per quindici di diametro. Le altre versioni possono essere più piccole e corte, e sono ideali per zone del corpo meno estese come il retro del ginocchio, il collo o il polpaccio. Oltre al rullo esiste anche la pallina massaggiante che ha le stesse caratteristiche del rullo ma avendo una forma tondeggiante riesce ad essere più comoda per massaggiare le piante dei piedi o le mani. In questo caso la dimensione varia dai quindici ai venti centimetri di diametro.

La superficie del foam roller può essere liscia o a griglia in rilievo. Nel primo caso il prodotto è praticamente completamente liscio in tutta la sua lunghezza e larghezza. Nel secondo caso il rullo presenta su tutta la superficie una serie di rialzi che formano una sorta di griglia e che si chiamano bottoni propriocettivi. Questi rilievi servono ad effettuare un massaggio intenso e profondo. La versione con i bottoni è infatti indicata a chi ha preso dimestichezza con il rullo e vuole ottenere un massaggio più intenso che vada a sciogliere con efficacia le fasce muscolari interessate. Nelle versioni più piccole, come il bastone e la pallina di cui abbiamo parlato prima, la superficie è sempre in rilievo ma per questioni di spazio al posto dei bottoni propriocettivi ci sono degli spuntoni che provvedono ad un efficace massaggio.

La densità: come sceglierla e perchè è importante

Discorso a parte per la densità del rullo che ha bisogno di essere scelta con cura per poterci regalare il giusto risultato che vogliamo ottenere. Un rullo di densità sbagliata per il nostro scopo renderà il lavoro con il prodotto praticamente inutile ed inefficace. Per ottenere i benefici che il foam roller promette, è necessario non solo usarlo bene e con attenzione, ma scegliere con impegno la sua densità e le altre caratteristiche.

Per densità si intende la consistenza del rullo, ovvero il suo livello di rigidità. Il foam roller, come indica anche il termine stesso, è realizzato in schiuma. I materiali possono essere il poliuretano espanso, la schiuma viscoelastica oppure la schiuma EVA.

Questi materiali hanno le caratteristiche giuste per questo strumento:

  • ritornano alla loro forma originaria anche dopo una pressione continuativa
  • sono delicati 
  • spesso sono impermeabili 
  • sono economici
  • facili da pulire 

Questi materiali possono però essere trattati e lavorati, a volte anche insieme ad altri materiali, per ottenere un rullo più o meno morbido.

La densità del rullo definisce il suo uso perchè se troppo morbido può essere utile in alcuni casi ma praticamente inutile in altri.

La consistenza più morbida serve per scopo fisioterapico e per il recupero del tono muscolare in modo delicato e graduale. Grazie alla densità contenuta, la forza prodotta dal corpo sulla muscolatura in quel momento contratta sarà minore. Di conseguenza anche il dolore prodotto dal suo impiego diminuirà. Questo modello è indicato anche a chi si sta avvicinando per la prima volta a questi strumenti e non sa usarli ancora bene.
La densità più alta e quindi la maggiore rigidità del rullo, servono quando dobbiamo usare il prodotto per effettuare esercizi ginnici, per lo yoga ed il pilates o per l’automassaggio. Quando però in tutte queste situazioni vogliamo una intensità forte, un sostegno potente e, essendo esperti sportivi, vogliamo usare il rullo per i nostri esercizi a corpo libero.

Non esistono solo due densità per il rullo, ma diverse. Si va da quello più morbido a quello più rigido passando per le versioni intermedie dove la densità è graduale. Le versioni medie sono consigliabili per chi da una versione morbida man mano vuole aumentare l’intensità del massaggio e ormai ha preso la mano e sa usare bene il prodotto.

  • La densità del foam roller è spesso rappresentata dal suo colore esterno. Il bianco sta per la versione più morbida, il nero sta per i rulli ad alta intensità, mentre i colori intermedi che possono essere il verde, il rosso o il blu, indicano una densità graduale (indicata con precisione sulla confezione).
E’ importante sottolineare, parlando della densità del foam roller, che le versioni più morbide sono meno resistenti nel tempo e possono facilmente deterioriarsi. E’ quindi consigliato usarli davvero solo per un periodo di tempo limitato a quanto ci serve per prendere confidenza con l’articolo per poi sostituirlo con una versione a densità più alta. La consistenza più rigida è sinonimo di maggiore resistenza nel tempo e minore deformazione.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Classifica dei Migliori Prodotti

No products found.

Back to top
menu
Rulli per la Schiena