Cosa deve sapere un principiante prima di utilizzare un foam roller

L’utilizzo di un foam roller è molteplice e i suoi scopi possono essere differenti. Ci si stupirebbe a sapere quanto questo piccolo strumento possa essere valido in tante situazioni.

Come in tutte le cose però, è sempre meglio informarsi prima di un acquisto che può rivelarsi sbagliato. Ma soprattutto è giusto capire come usare e come relazionarsi ad un prodotto nuovo che, se usato nel modo scorretto potrebbe portare qualche piccola conseguenza negativa.

Quando usare un foam roller

Il foam roller può essere usato in diverse situazioni:
  • come strumento per il recupero muscolare in ambito medico/fisioterapico, in questo caso è necessario farsi seguire da un professionista
  • per effettuare un automassaggio decontratturante in diverse zone del corpo, in questo caso il rullo sfrutta il peso del nostro corpo per massaggiare la zona interessata grazie al movimento che imponiamo noi allo strumento
  • come aiuto nell’ambito del riscaldamento preallenamento e defaticamento post allenamento
  • per eseguire esercizi a corpo libero in palestra o in casa, come sostegno per effettuare alcuni esercizi o per aumentarne la difficoltà
  • come attrezzo per discipline come il pilates e lo yoga 

Quale modello di rullo scegliere in base allo scopo

A seconda dello scopo che vogliamo raggiungere è necessario scegliere il rullo giusto che possa essere utile ed in grado di darci il supporto giusto.
  • Quando si ha bisogno di recuperare il tono muscolare dopo un incidente o un’operazione è necessario usare il rullo morbido quindi con una densità bassa. Questo perché il prodotto deve agire in modo delicato sul muscolo già provato dalla problematica che si sta cercando di risolvere.
  • Nel caso in cui volessimo usare il rullo per praticare l’automassaggio allora è necessario optare per una versione che abbia una densità mediamente alta. Questo perché è necessario che il prodotto ci sostenga e non si deformi eccessivamente.
  • Se invece vogliamo usare il rullo come attrezzo per il fitness da praticare dentro o fuori casa, è consigliabile scegliere il rullo con la superficie liscia e con una consistenza abbastanza rigida. Il prodotto deve in questo caso dare sostegno perciò la consistenza non potrà essere troppo morbida, e la superficie dovrà essere liscia perché una griglia o dei bottoni potrebbero infastidirci durante l’esecuzione degli esercizi.

La superficie del rullo: un elemento fondamentale per la scelta

La superficie del rullo è la parte più importante da considerare per l’automassaggio. Essa infatti può essere liscia, a griglia o con bottoni in rilievo.
  • Il massaggio più intenso, profondo ed efficace è quello effettuato dal rullo con i cosiddetti “bottoni propriocettivi” che sono delle protuberanze, sempre in schiuma, ma a portanza e grandezza differente che sono sparse per tutta la superficie del prodotto.

Questi bottoni servono proprio per ricreare l’effetto delle dita di un massaggiatore, vanno a fondo nella zona che stiamo trattando sciogliendo le tensioni, decontratturando la fascia muscolare e regalandoci un massaggio molto efficace.

Per un massaggio più delicato si potrà scegliere la versione del rullo con la superficie liscia, oppure con la superficie a griglia.

La griglia non è altro che una sorta di rete sottilissima che occupa la superficie del rullo, spesso è la schiuma stessa ad avere impressa questa forma. La griglia va a massaggiare delicatamente ma in maniera più intensa rispetto alla superficie completamente liscia.

Utilizzo del foam roller per principianti

I consigli del paragrafo precedente sono generali per chi vuole avere un quadro chiaro della situazione rulli in base all’obiettivo da raggiungere. È però giusto sottolineare che quando siamo alle prime armi, e dobbiamo ancora capire bene come usare e come abituarci all’uso del foam roller, è necessario optare per una versione più semplice del prodotto.

Per “più semplice” si intende un foam roller che sia:

  • di dimensioni standard, perciò lunghezza circa trenta centimetri per diametro di circa quindici centimetri
  • densità media, ovvero non troppo morbido ma neanche eccessivamente rigido perché dobbiamo abituarci al prodotto e quindi non farci male, però non è utile un rullo troppo morbido come sostegno o massaggio
  • per la superficie si consiglia sempre la versione liscia per il primo approccio. Questo perché i bottoni propriocettivi possono provocare qualche piccolo livido o lesione, perciò è sempre meglio usarli nel momento in cui abbiamo almeno una certa dimestichezza con il rullo in sé.
Con un prodotto di questa entità possiamo ritenerci pronti per un primo approccio come principianti all’utilizzo del foam roller. Un uso che, se costante nel tempo, non solo ci porterà i benefici richiesti ma ci darà modo di acquisire una competenza tale da poter poi sostituire il primo rullo con uno migliore e più adatto.

Una volta capito bene come funzionano gli esercizi per l’automassaggio potremo, ad esempio, optare per un secondo rullo con i bottoni in rilievo che ci assicureranno una maggiore intensità ed un risultato ottimale.

Le fasce di prezzo

Un foam roller standard ha un costo che possiamo inserire in una fascia di prezzo medio/bassa. In linea di massima possiamo affermare però che tutti i rulli hanno un costo molto contenuto ed accessibile. Questo strumento è economico perchè sono economici i materiali di cui è composto, ed ha un costo basso perchè il funzionamento è semplice, non ha bisogno di corrente elettrica o pile.

Questo rappresenta un motivo in più per poter sostituire con facilità la prima versione che abbiamo preso con quella successiva. Un nuovo modello che sarà migliore e più consono al nostro progresso, ma non costerà di più. Il costo resterà basso anche se il nostro percorso con il foam roller sarà migliorato.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
Rulli per la Schiena