Foam roller grande o piccolo: cosa scegliere? Differenze, utilità e guida al confronto

Il foam roller, o rullo per la schiena, è uno strumento molto utile per il nostro benessere. Esso nasce come prodotto per la fisioterapia e il recupero muscolare ma ad oggi è usato anche come attrezzo per la palestra e come strumento di relax.

Il roller è infatti utile per l’automassaggio, ovvero per un massaggio che ci facciamo da soli sfruttando il peso del nostro corpo. Basterà stendersi su un tappetino e poggiare il collo sul rullo posto sul pavimento ed iniziare a muoversi in avanti ed all’indietro. Questo movimento che generiamo da soli e possiamo perciò controllarne la velocità e l’intensità, imprime un massaggio sul collo e tutti i muscoli della zona cervicale

Lo stesso principio vale se poggiamo il roller nella zona lombare oppure sotto un ginocchio o un polpaccio.

Quando usare il rullo massaggiante?

L’automassaggio può essere la soluzione giusta in diverse situazioni:

  • a casa dopo il lavoro: immaginate di tornare a casa dopo un turno di lavoro, sarete stanchi e un massaggio rappresenterebbe in quel momento il paradiso. Vi basterà dedicare quindici/venti minuti all’automassaggio con il roller in diverse zone del corpo e il benessere sarà immediato. Scioglierete tutte le tensioni accumulate in ufficio e sarete pronti anche per una serata in compagnia.
  • prima o dopo l’allenamento: il roller può essere usato sia prima dell’allenamento per riscaldare i muscoli e prepararli all’attività, che dopo l’allenamento per un massaggio decontratturante.
  • per recuperare alcune funzioni muscolari: come abbiamo già detto il foam roller nasce con strumento fisioterapico. E’ infatti usato per eseguire alcuni esercizi di fisioterapia che servono per il recupero muscolare dopo un incidente, un’operazione o una frattura.

Oltre alla funzione massaggiante, il rullo può essere usato anche come attrezzo ginnico durante l’allenamento, per allungare e riscaldare il muscolo. Esso ci permette di eseguire al meglio alcuni esercizi a corpo libero.

L’uso del rullo aumenta la resistenza e ci permette di svolgere l’esercizio con una difficoltà maggiore, l’instabilità, senza usare sovraccarichi. Possiamo usarlo ad esempio per allenare i glutei muovendo le gambe su di esso e tenendo in questo modo anche gli addominali in tensione. Insomma il vostro personal trainer saprà come aiutarvi a sfruttarne tutte le potenzialità.

Le dimensioni del rullo: meglio quello grande o quello piccolo?

A seconda della funzionalità che vogliamo il rullo potrà avere una dimensione ed una forma differente. Di base la forma non cambia perchè è sempre cilindrica e può essere piena o cava. Ciò che differisce è la superficie e la grandezza dello strumento.
  • il rullo grande è quello definito standard, ed ha una lunghezza di circa trentacinque centimetri
  • il rullo medio arriva a circa venti centimetri
  • quello piccolo può essere lungo anche solo dieci o quindici centimetri

La lunghezza differente del prodotto è utile per usare il rullo in differenti zone del corpo.

Non è un elemento fondamentale perchè anche se grande, possiamo usare comunque il roller in tutte le zone che vogliamo. Il punto è che però può risultare più comodo e più semplice adattare la lunghezza del prodotto alla zona che vogliamo trattare.
  • Così se il nostro scopo è quello di massaggiare la schiena sceglieremo la versione standard, quando è il collo il nostro punto cruciale possiamo scegliere il medio. Mentre il piccolo può essere utilizzato con più facilità dietro al polpaccio, al ginocchio o per le braccia.

Ulteriori elementi e caratteristiche del foam roller

Come già accennato la lunghezza del roller non è un elemento fondamentale perchè la funzionalità non dipende da essa ma dal corretto uso del prodotto e dalla sua superficie. E’ giusto considerare però che può essere più comodo scegliere un prodotto più piccolo se dovete portarlo con voi a lezione di yoga o in palestra o in viaggio.

La superficie del roller può essere liscia o in rilievo e questo elemento è importante ai fini del massaggio
  • La superficie liscia è scelta principalmente per fini fisioterapici e per i primi approcci con il prodotto.
  • Quando però usiamo il rullo da un po’ e vogliamo ottenere un’azione massaggiante più intensa, è meglio optare per la versione con superficie in rilievo.

In questi casi i piccoli rilievi, che si chiamano tecnicamente bottoni propriocettivi, vanno a massaggiare in modo più intenso e profondo la zona che vogliamo trattare.

Se il nostro scopo è perciò quello di decontratturare e rilassare in modo forte allora la superficie in rilievo è perfetta. Essa può creare qualche piccolo dolorino o fastidio inizialmente, ma sono lesioni trascurabili che vanno via dopo poco tempo.

Il prezzo di un rullo per la schiena

Il costo di un rullo in schiuma è differente a seconda del modello che scegliamo e dal marchio che più ci aggrada. In linea di massima è però un prodotto dal costo contenuto che possiamo inserire in una fascia di prezzo medio/bassa. 

Il prezzo è relativo alla grandezza del prodotto, perciò la versione più piccola costerà meno di quella grande. Ma anche differente in base alla superficie che quando è liscia può essere meno costosa rispetto alla superficie con i bottoni propriocettivi.

In tutti i casi il materiale del roller è sempre la spugna, ovvero un materiale abbastanza economico, ma quando parliamo di consistenza possiamo scegliere sia quella più morbida che quella più dura. In alcuni casi il prodotto può essere cavo ed avere una struttura interna in plastica rivestita poi con la sezione in spugna.

Tutti questi elementi concorrono alla formazione del prezzo del roller, insieme anche al marchio che scegliamo di acquistare. Tra quelli più diffusi è da menzionare sicuramente Aptonia, Domyos, o Fitbeast.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
Rulli per la Schiena