Quale foam roller con kit scegliere? Guida ai prodotti, accessori ulteriori, utilità, prezzi

Il rullo per la schiena è uno strumento di grande utilità che ad oggi possiamo vedere utilizzato in diversi ambiti.

La sua nascita è legata alla fisioterapia infatti questo accessorio viene usato per il recupero muscolare dopo un’operazione oppure un incidente. Esso è molto utile perchè riesce a sciogliere le fasce muscolari in modo delicato e ad aumentarne il tono in maniera costante ma non eccessiva. Proprio ciò che serve a chi ha subito un incidente o un intervento.

Con il tempo ci si è resi conto che questo strumento poteva essere utilizzato anche in altre occasioni ed infatti ad oggi possiamo usarlo sia in ambito domestico per effettuare un massaggio in diverse zone del corpo, sia in ambito fitness.

Nel fitness è usato perchè riesce ad aiutare nell’esecuzione di determinati esercizi o ad aumentarne la difficoltà. In ambito domestico si può usare per automassaggiarsi, ovvero massaggiarsi da soli in diverse zone del corpo. L’azione rotante del rullo massaggia la zona interessata sciogliendo le fasce muscolari e le tensioni che spesso provocano fastidiosi dolori.

La versione standard e gli altri modelli di rullo

Vista la maggiore diffusione del rullo sono nati nel tempo diversi modelli dello stesso prodotto.

La versione standard è in fin dei conti molto semplice:

  • ha una forma cilindrica che può essere vuota o piena
  • una lunghezza che varia intorno ai trentacinque centimetri
  • un diametro che può misurare dieci o quindici centimetri
  • il materiale con il quale è composto è sempre il poliuretano espanso o la schiuma viscoelastica
Partendo da questo modello sono state però realizzate diverse versioni del rullo che non differiscono nel principio di funzionamento ma nella comodità di utilizzo e nella gestione delle diverse zone del corpo.

Avremo perciò rulli più corti da usare per i polpacci o per le braccia, oppure rulli dotati di manici che ci permettono di usarli in maniera molto più comoda non sfruttando il peso del corpo ma utilizzandoli manualmente.

A questo proposito sarà possibile trovare sul mercato anche dei kit già predisposti formati da rulli di diverse dimensioni.

Il kit di foam roller: come è composto?

Un classico kit di rulli è composto da un foam roller standard, una sfera per il massaggio e un rullo piccolo con i manici. Di solito il tutto è contenuto in una borsa per il trasporto e spesso ci sono anche delle schede esercizi con immagini ed istruzioni.

I rulli del kit possono avere però caratteristiche differenti perchè in alcuni casi avranno la superficie liscia mentre in altri saranno dotati di bottoni in rilievo. Potranno essere incluse due palline, una con i bottoni in rilievo e un’altra liscia. Allo stesso tempo il rullo con i manici potrà essere più o meno lungo e quindi presentare tre o più palline per il massaggio.

Quale kit scegliere?

La scelta del kit di rulli è soggettiva e dipende dalle esigenze di ognuno, così come quando dobbiamo scegliere l’acquisto di un solo rullo.

Di certo avere un kit a disposizione ci permette di gestire al meglio il massaggio nelle varie zone del corpo. Ed è infatti per questa esigenza che il kit si rivela essere ideale.
  • con il foam roller standard possiamo massaggiare la schiena e la zona lombare
  • con il bastone andremo a gestire con facilità la zona del collo, il retro delle ginocchia oppure i polpacci
  • la pallina ci darà modo di massaggiare la zona plantare o la parte interna delle mani

Il contenitore ci permetterà di avere sempre tutto in ordine e di non perdere qualche pezzo in giro. Inoltre è ideale quando viaggiamo perchè possiamo portare i nostri rulli con noi senza difficoltà. Potrebbe essere un’ottima maniera per portare con sè i rulli e praticare l’automassaggio e tutti gli esercizi insieme ad un’amica che ha a disposizione un giardino.

Le schede esercizi possono essere molto utili perchè per quanto il rullo sia uno strumento benefico, se usato nel modo sbagliato potrebbe provocare qualche piccolo fastidio. Per questa ragione è giusto seguire con attenzione le indicazioni sulle schede o magari informarsi sul web, quando non abbiamo a disposizione un personal trainer che ci aiuti.

Le caratteristiche dei rulli compresi nel kit.

All’interno del kit di rulli possono essere compresi diversi modelli. In linea generale i rulli per la schiena si distinguono per dimensioni, superficie e consistenza.
  • Le dimensioni possono essere differenti e sono utili soltanto per una maggiore maneggevolezza del prodotto.
  • La superficie può essere liscia oppure in rilievo, nel primo caso il massaggio è delicato ed è la versione più usata per gli esercizi ginnici. Nel secondo caso sono presenti i bottoni in rilievo, chiamati “propriocettivi” che rendono il massaggio più intenso e profondo
  • La consistenza è legata alla rigidità del materiale. Il rullo potrà essere perciò più o meno morbido e ciò avrà delle conseguenze differenti. Quando dobbiamo usare il rullo per gli esercizi o per l’automassaggio è consigliata una consistenza abbastanza rigida, mentre per l’aspetto fisioterapico il rullo deve essere abbastanza morbido per evitare traumi.

Sceglieremo perciò il kit adatto alle nostre esigenze seguendo questi schemi e considerando anche la nostra dimestichezza con il rullo.

Usare il rullo per la prima volta può essere infatti un po’ doloroso, soprattutto quando stiamo utilizzando la versione con i bottoni in rilievo. Essi, come abbiamo detto, sono molto utili perchè il massaggio che svolgono è intenso e profondo e perciò molto benefico però potrebbe inizialmente fare un po’ male e lasciare anche qualche piccolo livido.

Una controindicazione che però risulta minima perchè l’utilizzo costante del rullo farà scomparire questi effetti negativi e quelli benefici saranno maggiori.

Quanto costa un kit di rulli per il massaggio?

Il costo di un kit di foam roller è differente a seconda dei pezzi inclusi nel set e alle loro caratteristiche. Anche il brand che scegliamo potrà avere un ruolo nella formazione del prezzo.

In linea generale possiamo collocare questo prodotto in una fascia di prezzo media. Un costo contenuto anche se i pezzi sono almeno tre.

Il costo basso non è sinonimo di scadente o poco resistente. Il punto è che il rullo ha un principio di funzionamento molto semplice, non necessità di attacchi elettrici o batterie e i materiali di cui è composto sono molto economici.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
Rulli per la Schiena